L'ANTITRUST SANZIONA LE AZIENDE DI PRODOTTI DIMAGRANTI

L'ANTITRUST SANZIONA LE AZIENDE DI PRODOTTI DIMAGRANTI

Condividi

Il Garante della Concorrenza e del Mercato ha accolto la segnalazione di Codici riconoscendo l’ingannevolezza delle pubblicità di alcuni prodotti dimagranti.
I prodotti in questione sono numerosi: Accuslim, Af6 Super Slim, Aha Force 7, Braziol 5, Caloslim XS, Easy to Slim 5, Equibioslim, Kill Kilo, Kilo-Hunter, L.A. Looks Body Wrap, Slim Bool, Slim Effect 24 H, Slim Patch, Slimadvance, Xtra Light, Zactiva, Slim Plus, Soludrena, XantoSlim, Asparagus Lipo, Wakame, Gastrobioring, Extra Goemon, Acero di Sidro, LunaSlim, Bromelina, Ciblaction, CherrySlim, Mincimax.

Dopo aver raccolto numerosi esempi di pubblicità palesemente artificiose, l’ associazione ha inviato una segnalazione  all’Autorità Garante  della Concorrenza e del Mercato, che ne ha accolto pienamente le contestazioni, ritenendo le pubblicità ingannevoli già in ragione delle caratteristiche quantitative e temporali del dimagrimento prospettato per ogni singolo prodotto.
I risultati promessi appaiono privi di fondamento scientifico, in quanto non sembra possibile che i prodotti possano consentire  a qualsiasi soggetto  in sovrappeso di conseguire una perdita di peso di entità elevatissima (ad es. 1 kg) in tempi brevissimi (ad es. 7 giorni).
La scorrettezza sussiste anche in merito ad affermazioni  del tipo: “senza rinunce”, “senza dieta, né privazioni”, “dimagrire mangiando”. 

Non esiste alcun prodotto che permetta di perdere peso senza seguire un regime alimentare controllato o senza svolgere attività fisica.