Efopass 0814201047

eggi

Condividi

 

 

OSA    EPI    OSS

 

 

OSA

L’operatore  dell’assistenza sociale lavora in strutture protette per  disabili di diversa entità, gravità  o anzianicase di riposocomunità alloggio per minori con disabilità e per tossicodipendenticentri diurni per anzianiasili nido e scuole materne.

La figura, in forza di una specifica formazione, basandosi sulla capacità di relazionarsi correttamente, attua un intervento diretto con l'utente (individuo, nucleo familiare o gruppo di pari) al fine di recuperare quelle risorse necessarie all'acquisto di una propria autonomia in supporto della vita quotidiana. Inoltre svolge servizi di assistenza domiciliare ad anziani, handicappati o nuclei familiari in difficoltà.

 

 

EDUCATORE PER L’INFANZIA

Questa figura si occupa dell’attività di accudimento e animazione di bambini e famiglie in strutture residenziali e semi-residenziali (comunità per minori, soggiorni-vacanza, reparti ospedalieri), di servizi e interventi socio-educativi per l’infanzia e la famiglia (servizi educativi e ricreativi territoriali per il tempo libero, centri ricreativi e aggregativi, animazione estiva del tempo libero), servizi socio-educativi per la prima infanzia.

Svolge attività di sostegno alla genitorialità: interventi con e per le famiglie nella scuola e nei servizi o direttamente sul territorio.

In collaborazione con altre professioni realizza iniziative culturali, ricreative ed espressive indirizzate alla socializzazione, allo sviluppo delle potenzialità di crescita del bambino, allo sviluppo delle capacità creative e relazionali ed alla promozione di percorsi di autonomia.”

Al termine del corso l’allievo sarà in grado di progettare ed erogare servizi socio-educativi, socio-ricreativi e assistenziali in strutture semi-residenziali e residenziali, di realizzare interventi pedagogici – educativi per la prima infanzia e di comprendere il linguaggio dei bambini, di identificare e prevenire i comportamenti a rischio del minore, di stimolare lo sviluppo della conoscenza e le potenzialità di crescita del bambino, di promuovere percorsi di autonomia e di sviluppare la creatività.

 

 

OPERATORE SOCIO SANITARIO OSS

Il corso di formazione  di Operatore socio-sanitario (OSS) è definito dall’Accordo sancito dalla Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 22 febbraio 2001 tra il Ministro della Sanità, il Ministro della Solidarietà, le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano. La Regione Campania ha recepito l’Accordo con D.G.R. n. 3956/2001.

L’Operatore Socio Sanitario (Oss) è una figura di supporto assistenziale che, da un lato, rappresenta un punto di riferimento per i pazienti e, dall’altro, un valido supporto per l’infermiere e per l’intera équipe.

Quella di diventare Oss è una scelta che va affrontata con grande cognizione di causa, perché si tratta di svolgere un lavoro che tocca e coinvolge profondamente la dimensione umana, la propria e quella di chi soffre nel fisico e, quasi sempre, anche nello spirito.

Le attività dell’Oss sono tutte rivolte alla persona, al suo benessere, alla sua autonomia e al rispetto del suo ambiente di vita con l’obiettivo di fornire assistenza diretta, interventi igienico sanitari, supporto organizzativo e formativo.

L’Oss può lavorare:

  • come dipendente pubblico, partecipando e superando un concorso pubblico 
  • come dipendente nel privato tramite assunzione diretta in struttura privata
  • assunzione tramite agenzia interinale
  • assunzione tramite cooperativa
  • in centri di assistenza, centri educativi, comunità di recupero, onlus, ecc.

L’Operatore Socio Sanitario, lavorando in stretta collaborazione con gli altri membri dell’équipe preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, può trovarsi ad assistere varie tipologie di pazienti: anziani,bambinidisabili, persone con disturbi di salute mentale, ecc.

 

PER INFORMAZIONI TEL 081 4201047 O MAIL: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.